LETTERING: COS’È E PERCHÈ TUTTI LO AMANO

Ultimamente si sente parlare spesso di Hand Lettering. Molte persone si trovano il feed di instragram pieno di immagini di disegni che propongono scritte decorate. Ma cos’è di preciso il Lettering?

hand lettering

Cos’è il Lettering

E’ l’arte di disegnare le lettere. Dietro al lettering, dunque, c’è un profondo studio delle lettere, un processo di creatività che porta, spesso dopo vari tentativi, attraverso la configurazione dei caratteri, al risultato finale della nostra creazione.

Non semplice scrittura, ma un disegno vero e proprio progettato ad hoc dopo uno studio delle lettere

Non immaginatelo come qualcosa di troppo tecnico però. Tutto ciò che scaturisce dalle vostre idee, e qualche piccolo ritocco a font esistenti sono da considerarsi parte dello studio delle lettere.

Tutti possiamo fare hand lettering, anche con quale penna e fogli che abbiamo in casa. Ma se ci tieni ad approfondire questo campo, ecco di cosa avrai bisogno.

Gli strumenti necessari

Matita

Necessaria la matita per gli schizzi iniziali. All’inizio può andare bene una semplice matita in grafite da schizzo, meglio se con mina dura; se riesci però, fai subito il passaggio a delle porta mine, matite apposite per il disegno tecnico. Permettono infatti una maggiore precisione e non necessitano del temperino.

Brush Pen

Le brush pen sono dei penne e pennarelli, ma hanno appunto la punta a “pennello”. La punta morbida da sfogo alla creatività e migliora la nostra sensibilità nella scrittura.

In commercio ne troviamo molte ora, le più famose sicuramente quelle delle marche Tombow, Ecoline, Pilot e Lyra. Il mio consiglio è di avere qualche penna di ogni marca, perchè nonostante siano tutte brush pen, la “durezza del pennello” varia, oltre a seconda della dimensione, ma soprattutto a seconda proprio della marca.

Tombow Brush Pen
Pentel Brush Pen

All’inizio ovviamente, avevo solo delle pen brush comprate su Aliexpress! Non sono completamente paragonabili a quelle piu’ famose citate sopra, ma il loro lavoro lo fanno molto discretamente, per iniziare sono davvero ottime.

Parallel Pen

parallale pen

Necessarie per font “gotici” sono le parallael pen. La loro caratteristica punta rigida e piatta, permette infatti di creare delle linee perfette (nostri tremolii a parte) per i classici stili antichi.

Penne Liner

Per completare le nostre creazioni, non possiamo fare a meno di penne liner. Penne con punte di diverse misure (anche da 0.2mm) utili per rifinire i dettagli dei nostri disegni. Io utilizzo sia gli Stabilo 88 che i Pitt Artist Pen della Faber Castell.

Colori Acrilici e/o acquerelli

Forse una delle ultime cose da sperimentare, è l’utilizzo, all’interno delle creazioni di colori acrilici o acquerelli. Certo, con font massicci, colorare con dei colori acrilici piuttosto che brush pen o colori normali risulta più facile e veloce. Tutto dipende dalla tua abilità!

Carta

Per gli inizi ovviamente ti basta anche la semplice carta da stampante. Quando ti sentirai pronto/a per fare il passo successivo, potrai comprare uno scketch book e il primo blocco da calligrafia. Se lo scketch book non ha particolari esigenze di carta per il blocco da calligrafia, ti consiglio carta liscia e molto leggera (50 gr circa) che aiuteranno soprattutto le brush pen a “scivolare”.

Il passo finale sarà la scelta della carta in base agli strumenti che vorrai utilizzare. Esistono infatti dei blocchi creatiti apposta per la calligrafia ma attenzione, se intendi utilizzare acquerelli o acrilici ti consiglio di utilizzare della carta apposita da 300 gr!

Esercitarsi (e anche tanto)

Si, per imparare ovviamente bisogna esercitarsi, tanto, sempre. Non devi smettere mai di fare esercizi base anche quando sarà ad un livello un po’ più avanzato, in modo da non perdere manualità.

Prima di buttarti subito nella creazione, dovrai fare degli esercizi base che potranno sembrarti noiosi. Serviranno però a prendere dimestichezza con la pressione da imporre sopratutto utilizzando le brush pen.

download esercizi lettering gratis

Quando ti metterai all’opera dopo aver scaricato il mio pdf gratuito per gli esercizi di lettering base, ricordati di applicare delle piccole regole, tutto riassunte in quest’immagine sotto.

regole lettering base

Una volta che hai preso la mano con queste strane forme, potrai passare agli esercizi su alfabeto.

Nella sezione printable, potete scaricare gratuitamente dei pdf (o dei jpg se utilizzate dei tablet) per fare pratica attraverso vari font.

Consigli utili per gli esercizi

Mentre farai hand lettering la parola d’ordine dovrà essere Relax! Innanzitutto per una maggiore mobilità della mano nei tratti ma soprattutto per evitare che, restando tesa, la mano possa stancarsi facilmente e più rapidamente.

Fare inoltre tante prove ti farà capire quale stile ti si addice di più.

Creare degli sketch

Quando ti ho parlato della carta come importante strumento per fare lettering, avevo accennato all’acquisto di uno sketch book, un quaderno da riempire di idee, di prove e di test per nuovi font. L’utilità degli sketch book sta, oltre ad evitare di buttare fogli “di bella” per le nostre creazioni, proprio a darti possibili spunti su nuovi metodi, o nuovi font.

Fare degli sketch per capire quali font utilizzare, come scrivere una determinata lettera, quali dimensioni usare è esattamente “lo studio delle lettere” di cui avevamo parlato all’inizio.

Consigli per gli sketch book

Parola d’ordine? Esagerate! Riempi il blocco rapidamente, ma continua a fare prove sopra prove prima di passare al disegno definitivo.

Ricorda : quando fai gli sketch considera l’intera parola o frase e non lettera per lettera. Abbozza tutto velocemente e poi pian piano crea e sistema i dettagli. Un quadro completo ti aiuterà a capire se l’insieme cosi come pensato può funzionare.

Bullet Journal trasformato in sketch book

Se sei un amante del bullet journal, ti do un piccolo spunto in più sugli sketch book.

Come sai, il bullet journal è una raccolta di agenda, lista, appunti, idee, ecc. Perchè quindi non abbozzare anche le idee sulle creazioni?

A me è capitato, che mi venisse voglia di creare, e un’idea che sembrava pronta per essere messa nero su bianco, peccato non avevo lo sketch book con me! Non mi sono data per vinta, ho scelto una pagina vuota del bujo et voila!

Lettering copertina

Sarà quindi un momento di sfogo, di creatività e anche un modo per cogliere le idee al volo se ci vengono fuori casa!

Perchè tutti lo amano

Come si può non amarlo? L’hand lettering, ci dà la possibilità di :

  • Avere del tempo da dedicare alla nostra creatività lontano dal trambusto di ogni giorno, dalla vita passata attaccati ai pc o agli smartphone;
  • Riposare la mente creando in libertà, trasformando tutto ciò che ci passa nella menta, attraverso la penna, in creazione uniche;
  • Migliorare la nostra manualità;
  • Migliorare l’attenzione ai dettagli, ogni singola parola, frase, verrà controllata alla perfezione per far risultare il disegno finale un successo! Ecco che la nostra mente e i nostri occhi saranno spinti sempre più a vedere i piccoli difetti;
  • Esporre le nostre creazioni per casa per mostrarle a tutti. Si sa, ricevere complimenti per un qualcosa di fatto interamente da noi fa sempre piacere!

Sicuramente ci saranno altri motivi, ma penso che questi possano bastare!

Spero che questa mini guida ti possa essere utile per entrare in questo mondo!

A presto, Miriam