Non credo che si chiamino cosi, ma a me piace! Sto parlando delle pagine in cui si disegna (o si crea una bella scritta) spinti da qualche emozione.

Queste pagine si creano spesso, “al momento del bisogno”, ovvero, quando siamo spinti da un’emozione, bella o brutta che sia, e sentiamo di doverla liberare attraverso disegni e/o scritte in lettering.

Vengono anche create quando abbiamo un po’ di tempo libero e vogliamo rilassarci o addirittura riempire delle pagine lasciate vuote per sbaglio.

Non siamo obbligati ad avere fantasia! Possiamo anche ricopiare disegni trovare in rete e adattarli a nostro piacimento.

Nel bullet journal, queste pagine sono anche spesso frutto di un bel momento da ricordare e si riempiono quindi anche di disegni e simboli.

Un esempio

Questa pagina è nata in un giorno un po’ no. Classica giornata d’inverno con il meteo cupo, nessun impegno in programma ma molta voglia di fare qualcosa. Risultato? Ancora più depressa per non poter far nulla. Ci voleva un po’ di speranza per tirarmi sul il morale!

E cosi, reduce anche del film “Un piccolo favore”, la speranza si è trasformata nella scritta Hope.

Ma la scritta da sola era un po’ troppo semplice. Cosi ho iniziato a disegnarci intorno qualche motivo ispirato ai mandala della color therapy.

Insomma, possiamo dire che uno dei modi per personalizzare al meglio e rendere completamente tuo il bullet, sia proprio l’utilizzo e la creazione di queste pagine.